Mandriolo nella rete

Unità pastorale di Mandrio, Mandriolo e San Martino (Vicariato III - Correggio, RE)

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Poeti Fernando Foroni (Ferro) «Il ricordo che mi resta...»

«Il ricordo che mi resta...»

E-mail Stampa

“Poesia sulla festa del Millenario di Mandriolo”

«Il ricordo che mi resta
di una grande bella festa

I credenti, i non credenti
tutti furon contenti;
tutti furono entusiasti
sia dei giochi che dei pasti,
meraviglia ed interesse
vi fu pure per le messe,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi
.

C’era l’“Arca” (1) ancora in tenda
piccolina ma stupenda,
c’era il bar che poi c’è ancora
serviva ai cento all’ora;
c’era poi, chi l’ha scordato?
l’angol dell’antiquariato...
E poi c’eran per Giove
le campane quasi nuove!
Poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi.

Non c’è mai piovuto addosso;
c’era anche il “Teatro Addosso” (2);
s’è mangiato la minestra
al bel suono d’una orchestra
e la pesca poi che c’era
era proprio una miniera.
Tutto bello veramente
non mancava proprio niente,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi.

Ma se a tanto s’è arrivato
è perché si è lavorato,
son venute le vesciche
anche agli scansafatiche
tanto ha preso il millenario
Mandriolo e circondario.
E il Don diceva spesso
quel che io ridico adesso:
un evento straordinario
è davvero un millenario,
con l’asciutto o col bagnato
ha da esser festeggiato! -
Tutti allor furon persuasi
di far festa in tutti i casi,
d’entusiasmo erano accesi
quasi tutti i Mandriolesi,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi.

Impaziente fu l’attesa
della data tanto attesa;
come il giorno fu arrivato
tanti in coro hanno gridato:
- sono mille non più quasi -
lo diceva anche Don Nasi.
Tanta gente allor s’è mossa
per fare su ’na festa grossa,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi.

V’è qualcuno che ha pensato
alle cose del passato
e fu scritta in un sol mese
la storia di questo paese.
Fu ’sto libro un gran successo
ed è in vendita anche adesso.
Ci sono le passate età
e c’è un po’ di attualità.
Bello sì, cos’altro dire?
Ma son cinquemila lire!
Ma s’era anche un po’ salato,
pure in molti l’han comprato,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi.

Tutto era dunque riuscito,
ma non s’era ancora finito.
Non dei circa, non dei quasi,
conti esatti vuol Don Nasi!
Tante son le operazioni
che ci voglion cervelloni:
ci son costi, entrate ed I.V.A. ...
è una cosa proibitiva!
Tante cifre, tanti zeri,
ma ci sono i ragionieri.
Ci son loro, che fortuna!
E non s’abbia tema alcuna.
Così in breve furon pronti
anche i benedetti conti.
Il bilancio era in attivo
ed ognuno era giulivo,
poi le frasi di Don Nasi
han commosso tutti o quasi!

  1. L’“Arca” è una libreria di Correggio che, in quei giorni in cui s’è fatta la festa, non aveva ancora aperto; i ragazzi che la gestivano però, ancor prima dell’apertura ufficiale, avevano iniziato a vendere nelle feste parrocchiali. Anche a Mandriolo quindi, in occasione della festa del millenario, ragazzi dell’“Arca” furono presenti con la loro tenda piena di libri.
  2. È un gruppo teatrale.»

di Fernando Foroni

Testo tratto da “raccolta prima di poesia in rima” di Fernando Foroni. II Edizione - 1992 - La Nuova Tipolito - Felina (RE).

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Commento: